Home
Home PDF Stampa E-mail

Benvenuto nel sito ufficiale del Corpo Vigili del Fuoco Volontari SOVER



Franco Battisti, una vita da pompiere. "EL NOS COMANDANTE"

 

A Sover il Comandante Battisti Franco ha lasciato la sua carica dopo 40 anni di servizio.

La sua passione è nata all'età di 5 anni nel vedere il papà Albino, all'epoca Comandante, prestare il suo tempo al servizio della Comunità di Sover.

Franco lo seguiva alle manovre e ai convegni pompieristici e, per queste occasioni, gli fu confezionata su misura una divisa da parata.

All'età di 16 anni seguiva gli interventi di nascosto, per paura di essere sgridato, perché potevano risultare pericolosi per la sua incolumità.

Cominciò così la sua carriera come vigile “abusivo”, in quanto l'organico era al completo. Per qualche anno sulle emergenze fu affidato al vigile Carlo Bazzanella, perché lo tenesse d'occhio, e, non appena compì i 20 anni, un vigile dimissionario gli cedette il suo posto e la sua divisa da intervento, che Franco conserva ancora gelosamente.

Per molti anni ha ricoperto il ruolo di vigile e per 10 anni quello di Vice Comandante, fino al 1995, quando venne nominato Comandante.

Sin dalla fondazione del Corpo dei pompieri di Sover, la famiglia Battisti vi è stata sempre presente con un suo rappresentante. A partire dal nonno Enrico, si sono susseguiti nel tempo il papà Albino, Franco e il figlio Flavio, ai quali si sono aggiunti i nipoti Mara e Andrea Santuari: ben 4 generazioni di pompieri!

In tutti questi anni, Franco ha frequentato numerosi corsi di addestramento e formazione, tra i quali quello di istruttore, ed è intervenuto a portare il suo aiuto in occasione di varie calamità avvenute tanto in provincia di Trento quanto in località lontane: Irpinia, Canelli, L'Aquila, Emilia Romagna ecc.

Nel 1999 ha contribuito attivamente all'istituzione della Squadra Giovanile del Corpo di Sover, una grande risorsa per la piccola Comunità nella formazione delle nuove leve. L'idea è nata per avvicinare i giovani, e creare in loro un maggior attaccamento al territorio e sviluppare il senso di appartenenza.

Nei primi giorni di luglio di quest'anno, durante la riunione dei Comandanti, ha ricevuto la Fiamma Oro per i 40 anni di servizio attivo come vigile volontario.

Un altro momento per ricordare i suoi 40 anni di servizio si è avuto in occasione della tradizionale “Sagra di S. Lorenzo”, organizzata dai pompieri di Sover, nel corso del quale i suoi vigili hanno voluto offrirgli una targa di ringraziamento per l'impegno, la disponibilità e lo spirito di sacrificio che ha sempre dimostrato in questi anni. Durante la festa patronale di Sover, il Corpo di Valfloriana e le Squadre Giovanili di entrambi i Comuni si sono esibiti in una manovra con le scale.

L'11 ottobre, giorno del suo compleanno , Franco ha raggiunto il limite di età per poter essere membro attivo nel Corpo. Secondo il regolamento infatti, al compimento dei 60 anni un vigile non può più prendere parte al servizio attivo.

Alle ore 18 il Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Sover si è riunito nella sala del Consiglio Comunale alla presenza del Sindaco, Carlo Battisti, di alcuni Consiglieri, del Consigliere Provinciale Graziano Lozzer, dei familiari di Franco e di alcuni concittadini per il passaggio di carica dal Comandante al Vice.

Franco, molto emozionato, nel dichiararsi soddisfatto e orgoglioso del proprio traguardo raggiunto, ha ringraziato il papà, per avergli trasmesso l'amore per questo tipo di attività, il suo predecessore Marco Gasperi, la moglie Paola per la pazienza e per avergli concesso lo spazio necessario per coltivare la sua passione, tutti i “suoi” vigili, l'Amministrazione Comunale attuale e quelle passate, il Dott. Villotti Graziano per la disponibilità che non gli ha fatto mancare in ogni occasione e tutti i membri sostenitori e onorari. Non poteva mancare il ricordo per i vigili che non sono più tra noi ed un ringraziamento per  tutti coloro che in questi anni lo hanno sempre sostenuto ed aiutato.

Per ultimi, non perché meno importanti, ha voluto ringraziare gli allievi della Squadra Giovanile, stimolo e orgoglio del Corpo, sottolineando l'importanza del loro impegno perché sono il futuro del volontariato locale.

Franco ha voluto concludere con un consiglio ai suoi vigili: “State vicini al Comandante che mi succederà, perché un buon leader ha bisogno di un gruppo ben coeso alle spalle, che lo sostenga e lo aiuti nelle decisioni difficili da prendere per una buona gestione del Corpo”. Con queste parole il Comandante uscente ha passato il comando al suo Vice Ezio Battisti, il quale ha affermato che Franco rimarrà comunque all'interno del Corpo dei pompieri come vigile di complemento e l'unica attività che non potrà fare sarà quella di intervenire in caso di emergenza.

Nel suo lungo periodo di attività, Franco, per la sua capacità professionale e il suo grande senso di altruismo che lo contraddistinguono, ha saputo guadagnarsi e conservare la stima di un gran numero di persone.


Centenario di fondazione del Corpo Vigili del Fuoco Volontari SOVER 1906 - 2006


 

Alluvione sull'Altopiano di Pinè, frana travolge Campolongo .

 

Il Corpo dei Vigili volontari di Sover è stato presente anche all'alluvione di Campolongo di Pinè, avvenuta il 15 agosto 2010.

 

Terremoto in Abruzzo.

 

Il Corpo dei Vigili volontari di Sover ha dato il suo contributo ai terremotati dell'Abruzzo.


 

Seguici sul Social network

Pronto intervento